Blog di lacheffamiranda

Crema di cavolo rosso con calamaretti

Crema di cavolo rosso con calamaretti – Non so decidere se il colore influenza la bontà del piatto o se, viceversa, la bontà del piatto ti fa amare anche il suo colore così intenso.
Fatto è che questo è uno dei miei piatti preferiti. Per gusto e colore, per come si presta a molte interpretazioni personali.

Di per sé sappiamo che i cavoli in generale sono un toccasana per il nostro organismo, se consumati crudi, dove mantengono inalterate tutte le loro proprietà, possono essere validi alleati per il nostro benessere e la nostra salute.
Ecco di seguito il mio procedimento ed a fondo pagina anche i miei suggerimenti.

NOTA BOMBA prova anche a cucinare la mia crema di zucca gialla.

Crema di cavolo rosso con calamaretti
https://youtu.be/NOFKZwD7wGw
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • Mezzocavolo cappuccio rosso
  • 2patate medie
  • q.b.brodo vegetale
  • pistacchi non salati
  • 350 gcalamaretti puliti (o 1 conf. surgelata 300gr)
  • 2 fogliealloro
  • olio evo
  • aglio
  • sale
  • pepe

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.
  • 2 Padelle
  • Pelapatate
  • Frullatore / Mixer
  • Coperchio

Preparazione e cottura

Procediamo quindi alla preparazione della crema di cavolo rosso con calamaretti.
  1. Crema di cavolo rosso e calamaretti

    Iniziare a preparare questa ricetta lavando il cavolo rosso, tagliatelo a striscioline e mettetelo in abbondante acqua.

    Pelare, quindi, le due patate, lavarle e tagliarle a fette o cubetti. Tagliate grossolanamente i pistacchi.

  2. Nel frattempo preparare la padella capiente mettendoci un pò di olio e mettendola sulla fiamma. Proseguire scolando il cavolo dall’acqua e mettendolo nella padella insieme alle patate.

  3. A questo punto aggiungete il brodo vegetale coprendo tutta la verdura. Io, avendo salato il brodo, non ho aggiunto sale.

    Incoperchiate, abbassate la potenza del fuoco e fate cuocere per circa 25 minuti o comunque fino a che sentirete che il cavolo è cotto.

  4. Mentre il cavolo cuoce dedicatevi ai calamaretti, io me li sono fatti pulire dal pescivendolo.

    Lavateli sotto acqua corrente e asciugateli bene.

  5. Crema di cavolo rosso e calamaretti

    Vedrete che, cuocendo, il cavolo cambierà colore. Non fate prosciugare completamente il liquido perché poi vi servirà nella frullatura per renderla vellutata.

  6. Quando sarà cotto, lasciarlo raffreddare un pò. Continuare mettendolo nel bicchiere del mixer, deve diventare una crema da assomigliare al velluto.

    Una volta ridotto in crema rimetterlo sul fuoco in padella, deve essere morbido non fatelo seccare. Scaldate la crema.

  7. In una padella mettere dell’olio, uno spicchio di aglio e le foglie di alloro. Far rosolare e scaldare bene l’olio.

    Appena l’olio sarà caldo buttare dentro i calamaretti, salare, far rosolare velocemente muovendo la padella.

  8. Dopo circa 2/3 minuti saranno pronti, dipenderà anche dalla loro grossezza.

    I calamaretti cuociono velocemente quindi questa operazione dovete farla quando siete pronti con il cavolo frullato.

  9. Crema di cavolo rosso e calamaretti

    Preparare le porzioni mettendo sotto due romaioli di crema di cavolo rosso, quindi una passata di pistacchi.

  10. Crema di cavolo rosso e calamaretti

    Completate i piatti appoggiando sopra la crema qualche tentacolo, qualche calamaretto, una girata di olio una di pepe. Guarnite con una foglia di alloro.

Il tocco della cheffa

Potete variare questo piatto in molti modi, usando una cucchiaiata di stracchino al centro, con dei gamberoni appena sbollentati o come meglio vi verrà in mente. A me piace anche con una dadolata di pancetta affumicata saltata in padella con aromi di mirto e ramerino.

Se non avete il brodo di verdura fresco potete sostituirlo con acqua o, con brodo vegetale di dado. Se usate l’acqua ricordate di salare le verdure quando le coprite di acqua.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.