Blog di lacheffamiranda

Crema di finocchi e stracchino

Crema di finocchi e stracchino di capra. Piatto frizzante e fresco. Il finocchio protagonista nell’uso delle sue parti più dure che di solito tendiamo a scartare.
L’accostamento con lo stracchino di capra lo trasforma in un groviglio di sapore, inusuale e primitivo.
La completezza con la parte croccante del finocchio crudo fa il resto.
Piatto generoso di sapori e di profumi che porterà sulla vostra tavola una ventata di novità con uno sguardo al recupero delle parti meno nobili di questo vegetale.

Due parole sul formaggio. Solitamente lo stracchino viene consumato fresco. Non ha, quindi, una stagionatura eccessiva, ed è molle. Nel caso di una breve stagionatura, può presentare una sottile crosta superficiale. Il suo sapore non è eccessivo e può piacere a tutti.

Il latte con il quale lo producono ha reputazione di essere quello più antico, il più digeribile ed anche sicuramente il più magro.
Alla luce di questi elementi di base credo che sia da preferire a quelli di mucca che sono cmq molto buoni ma, forse, più problematici.
Ecco, quindi, di seguito il mio procedimento per fare questa crema di finocchi e stracchino ed a fondo pagina anche i miei suggerimenti.

NOTA BOMBA chi ha provato questa ricetta ha anche sperimentato le farfalle salsiccia e pesto di rucola.

Crema di finocchi e stracchino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
204,10 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 204,10 (Kcal)
  • Carboidrati 15,24 (g) di cui Zuccheri 1,91 (g)
  • Proteine 8,19 (g)
  • Grassi 12,27 (g) di cui saturi 0,69 (g)di cui insaturi 0,04 (g)
  • Fibre 3,51 (g)
  • Sodio 1.309,40 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 180 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 240 gfinocchi
  • 10 gfinocchi (tagliati sottilissimi)
  • 240 gpatate (pelate)
  • 90 gstracchino (di capra)
  • 700 mlacqua
  • 10 gsale fino
  • 15 golio extravergine d’oliva

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.

Preparazione e cottura

Procediamo quindi alla preparazione della crema finocchi e stracchino.
  1. Iniziare a preparare questa semplice ricetta togliendo e lavando la parte esterna, quella più dura dei finocchi. Anche le belle canne verdi con il ciuffetto.

  2. Preparare anche la patata sbucciandola e lavandola.

  3. Con una delle foglie interne fare un piccolo carpaccio di finocchio da utilizzare a crudo.

    Mettere in acqua acidulata con poche gocce di limone.

  4. Crema di finocchi e stracchino

    In una pentola mettere l’acqua, il finocchio tagliato a pezzi grossolani e le patate anch’esse grossolane.

    Aggiungere una scorza di limone.

    Quando bolle salare. Far cuocere 15/20′

  5. Utilizzando un mixer od un frullatore, ridurre in crema gli ingredienti. Regolare di sale se necessario.

  6. Crema di finocchi e stracchino

    Aiutandovi con due cucchiai formate delle quenelle con lo stracchino di capra.

  7. Crema di finocchi e stracchino

    Mettere nelle scodelle guarnendo con il finocchio crudo tagliato, la quenelle di stracchino di capra ed un filo di olio a crudo.

INFO SU UTENSILI

  1. Mi sento di consigliarvi il mio tritatutto. L’ho scoperto casualmente perchè il mio, vecchissimo, si era rotto senza appello…

    Quindi ho acquistato questo che si è rivelato una vera piacevole sorpresa. E’ un prodotto semplice, con la possibilità di fare la maionese con l’apposito cestello, due lame per due altezze diverse. Capiente, tappetino antiscivolo, va in lavastoviglie. Funzionale!

NOTA: In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

Il tocco della cheffa

Questo piatto potete finirlo a discrezione, il formaggio potete sostituirlo con qualcosa che, magari, gradite di più. Cuocete la minestra senza olio e aggiungetelo solo a crudo.

Non togliete la scorza di limone!! Darà un gusto fresco alla crema.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.