Blog di lacheffamiranda

Crostini di fegatini al modo toscano

Crostini di fegatini al modo toscano – Questo crostino, per me, ha il ricordo dell’infanzia e degli affetti più cari. Era l’antipasto fisso sulle tavole della domenica, dei pranzi delle feste comandate, e dei ritrovi con amici e parenti.

La sua presentazione poteva essere diversa di casa in casa, chi lo faceva nero, usando la milza, chi lo spezzettava grosso, chi fine fine, usando passarlo al setaccio e ancora, chi ammollava leggermente il pane, tostato, nel brodo di carne, chi invece no.

Insomma intorno ad un crostino, un mondo. Per tutto questo ed altro ancora è tutt’oggi il mio antipasto preferito. Devo dire che trovarlo buono, nei ristoranti, non è sempre facile e allora quando mi viene la voglia me li preparo a casa mia. Come questi.

Vi invito a sedervi alla mia tavola. Siete i benvenuti.
Lascio il link per completare questo pranzo con il risotto della tradizione Toscana.

Crostini di fegatini al modo toscano
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
119,59 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 119,59 (Kcal)
  • Carboidrati 1,31 (g) di cui Zuccheri 0,25 (g)
  • Proteine 12,00 (g)
  • Grassi 6,52 (g) di cui saturi 1,53 (g)di cui insaturi 1,71 (g)
  • Fibre 0,19 (g)
  • Sodio 140,18 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 400 gfegatini di pollo
  • 45 gvin santo (un bicchierino da liquore)
  • 25 gporro (o una cipolla piccola)
  • 20 gcapperi sotto sale
  • 2 mestolibrodo di carne
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 15 gacciughe sotto sale
  • 2 cucchiai da tavolaaceto di vino bianco

Cocci e coccini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed avere così tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.

Preparazione e cottura dei crostini di fegatini al modo toscano

Procediamo quindi alla preparazione dei crostini di fegatini al modo toscano.
  1. Per iniziare questa ricetta dobbiamo procurarci dei fegatini freschissimi, controllare che la sacca del fiele sia stata tolta, altrimenti toglierla, facendo attenzione a non romperla, pena rendere amarissimo tutta la carne dove si spanderà e quindi buttare il tutto.

    Mettere due cucchiai di aceto in una ciotola con acqua fredda dove andrete a mettere i fegatini in immersione. Questa manovra aiuta un pò a togliere il sapore di fegato che magari qualcuno non gradisce.

  2. Affettare molto sottile il porro o la cipolla, secondo ciò che avete scelto. Posizionare su fuoco medio lo spargifiamma con il tegame di coccio, l’olio e il porro. Abbassare il fuoco e far cuocere piano per circa 15 minuti. Se dovesse attaccarsi mettere un goccio di brodo

  3. Crostini di fegatini al modo toscano

    Proseguite scolando i fegatini dall’acqua e, dopo averli tagliati in pezzi grossi, metterli nel tegame con il porro e far cuocere per 15 minuti a fuoco basso. Devono rosolare piano senza bruciare. Proseguire mettendo due mestoli di brodo di carne e far cuocere bene, per circa 30 minuti.

  4. Continuare a questo punto mettendo il bicchierino di vinsanto, alzare la fiamma e lasciare che sfumi bene, non si deve sentire odore di alcool.

  5. Vedrete i fegatini prendere un bel colore marrone con tonalità calda. Quindi potrete spegnere il tegame e lasciare intiepidire il composto . Mentre aspettate pulite i filetti di acciuga, sciacquateli bene e togliete la spina. Dissalate anche i capperi lasciandoli a mollo in acqua fredda.

  6. Crostini di fegatini al modo toscano

    Quando sarà tiepido procedete scolando i capperi, strizzateli ed insieme ai filetti di acciuga, metteteli sul tagliere e togliere dal tegame i fegatini unendoli ai capperi ed acciuga.

    Con una mezzaluna tritare grosso tutto il composto. Se questo strumento nella vostra cucina è latitante, ed è un peccato, usate pure anche il mixer.

    State attente però a non frullare troppo riducendo cosi tutto ad una poltiglia. Il segreto è lasciare la grana grossa.

  7. Trasferire tutto in un coccio di cotto, amalgamare, se vi sembra troppo compatto, aggiungete un mescolino di brodo di carne caldo, girare facendolo assorbire dal composto.

  8. Crostini di fegatini al modo toscano

    Questo antipasto rustico servitelo caldo su crostini di pane grigliate. C’è chi usa il pane tipo baguette ma, secondo me, è troppo “raffinato ” per questo sugo. In Toscana c’è anche chi usa il pane chiamato frusta che è un pane toscano ma fatto a filoncino stretto e corto.

Il tocco della cheffa per i crostini di fegatini al modo toscano

Il consiglio che mi sento assolutamente di dare, per gustare al meglio i crostini di fegatini al modo toscano, è questo: usate pane toscano sciapo e tagliate una fetta, piuttosto spessa, a metà, grigliate in forno. Il tocco paradisiaco è quello di mettere in una scodella un mestolo di brodo caldo e farci toccare appena, da una sola parte, il pane grigliato .

ATTENZIONE: non deve essere inzuppato. Scaldate il sugo e mettetelo sopra. Lo amerete per sempre!

Ci sono dei tegamini in coccio adatti per fare di questo antipasto un momento di condivisione con amici e parenti. Hanno la possibilità di accendere al loro interno, un lumino per mantenere caldo il contenuto. Metteteli in tavola e ognuno prenderà il sugo di fegatini da li.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

2 Risposte a “Crostini di fegatini al modo toscano”

  1. Eccezionale, ricetta perfetta in tutto, anche l’accortezza di lasciare i fegatini nell’aceto è davvero azzeccatissima, sono i miei crostini preferiti da sempre ed hai ragione te che in ogni casa sono un pò diversi dagli altri e al ristorante non è scontato di trovarli buoni.
    Cari saluti Cheffa !!!

  2. Grazie mille Lorenzo, il tuo feedback mi fa molto piacere. Si, in ogni casa sono diversi ma ugualmente buoni!! Sono felice che tu li abbia provati e che i miei suggerimenti ti siano stati utili. Saluti e… spero di leggerti ancora su altre mie ricette!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.