Blog di lacheffamiranda

Minestrone con bucce di piselli

Il minestrone con bucce di piselli è la prova tangibile che si possono fare ottimi piatti a partire da quelle parti che, solitamente, tendiamo a scartare.
Credo che dovremmo sempre chiederci se quello che stiamo gettando nell’umido, in realtà, non possa essere riciclato e non solo come compost.
Su un kilogrammo di piselli ne ho ricavato 256g di frutto.
Questo fa un certo effetto no?
In qualsiasi modo la pensiate resta comunque la realtà di un ingrediente servibilissimo sia per fare l’insaporitore per il brodo di verdura che, successivamente una crema di bucce di piselli davvero valida.
Inoltre è una ricetta completamente vegetariana e vegana.

Ecco, quindi, di seguito il mio procedimento ed a fondo pagina anche i miei suggerimenti.
NOTA BOMBA chi ha provato questa ricetta ha anche sperimentato

Minestrone con bucce di piselli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 750 gpiselli (le bucce)
  • 600 gacqua (o ghiaccio)
  • 180 gpatata (sbucciata)
  • 150 gcarote
  • 150 gfinocchi (a fette)
  • 100 gpiselli (sgusciati)
  • 100 gporro
  • 50 gsedano (costa)
  • 15 golio extravergine d’oliva
  • 18 gsale fino
  • 1 gprezzemolo

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.
  • Pentola
  • Griglia
  • Casseruola

Preparazione e cottura

Procediamo quindi alla preparazione del minestrone con bucce di piselli.
  1. Iniziare con il separare le bucce dal frutto.

    Togliere il picciolo ed il filo laterale. Lavare accuratamente e togliere eventuali parti danneggiate.

  2. Proseguire mettendo in una pentola il ghiaccio o l’acqua fredda ed aggiungere quindi le bucce.

  3. Far cuocere lentamente fino a quando le bucce saranno diventate morbide.

  4. Prendere una casseruola e, tramite un colino a maglie fitte, scolare le bucce. Spremerle leggermente in modo che rilascino tutto il liquido.

  5. Preparare le verdure per il minestrone. Io le ho tagliate a dadi o tocchi non tanto piccoli.

  6. Minestrone con bucce di piselli

    Alcune verdure, carote, finocchio e porro, le ho tagliate a losanghe perchè andrò a grigliarle.

  7. In una griglia o in una padella antiaderente, mettere le verdure da grigliare, salare e far cuocere a fuoco medio. Devono mantenere la croccantezza, senza carbonizzare.

  8. Minestrone con bucce di piselli

    Nel liquido rimasto mettere le verdure scaglionandole secondo la durezza. Quindi per prime le carote e le patate. Intermedie il sedano il finocchio ed il porro ed infine i piselli.

    Fate conto che i piselli, se sono piccoli, cuoceranno per due minuti. In linea di massima le verdure non devono risultare spappolate. Salare.

  9. Minestrone con bucce di piselli

    Comporre il minestrone mettendo per prime le verdure piuttosto asciutte nel piatto e, quindi, aggiungere il brodo.

    Infine terminare con le verdure grigliate, una girata di pepe e di olio.

Il tocco della cheffa

Con le bucce cotte potrete realizzare ancora qualche piatto.

Potete passarle al passaverdura manuale, perchè sono molto fibrose, e realizzare una crema di bucce, la potrete passare al setaccio ed usare come crema con l’aggiunta di formaggio o fare anche dei crostini con l’aggiunta di frutta secca.

La resulta del setaccio potete seccarla o con un essiccatore o in forno e, riducendola in polvere, potete usarla per fare il brodo vegetale.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.