Blog di lacheffamiranda

Paccheri baccalà pinoli ed uvetta

A volte abbiamo bisogno di usare degli ingredienti, di solito relegati a precise portate, in maniera un pò diversa.
E’ il caso di questo piatto che vado a proporvi. Infatti i paccheri baccalà pinoli ed uvetta utilizzano il baccalà come sugo per un primo piatto.
Sappiamo che il baccalà è un’ingrediente buono e generoso. Un ingrediente che ha avuto un ruolo fondamentale sulle tavole, nella lista degli ingredienti poveri italiani. Qui in Toscana è famoso quello alla livornese ed anche quello alla fiorentina ma, sono certa, che ogni piccola frazione ha la sua personale ricetta.

Sono certa che molti di voi lo associano, come me, alla tavola del venerdì, quando il pesce approdava nei nostri piatti.
Il baccalà si presta a far compagnia a molti altri ingredienti, il pomodoro, l’uvetta ed i pinoli, il porro, i ceci, i fagioli, la polenta ecc.
Ecco di seguito il mio procedimento ed a fondo pagina anche i miei suggerimenti.

NOTA BOMBA chi ha provato questo piatto ha anche visto la mia ricetta dei paccheri con pesce fresco misto.

Paccheri baccalà pinoli ed uvetta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
655,89 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 655,89 (Kcal)
  • Carboidrati 41,10 (g) di cui Zuccheri 8,14 (g)
  • Proteine 69,97 (g)
  • Grassi 18,73 (g) di cui saturi 2,47 (g)di cui insaturi 5,59 (g)
  • Fibre 3,26 (g)
  • Sodio 9.178,81 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 180 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Iniziate, a questo punto, procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 180 gpaccheri
  • 200 gbaccalà dissalato
  • 15 gpinoli
  • 20 guvetta
  • 35 gscalogno
  • 1 gsalvia (3 foglie)
  • 2 grosmarino
  • 2 gmaggiorana
  • 100 mlvino bianco secco
  • 22 golio extravergine d’oliva (3 cucchiai da minestra)
  • 10 gsale grosso

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.
  • Padella
  • Casseruola
NOTA: In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

Preparazione e cottura dei paccheri baccalà pinoli ed uvetta.

Procediamo quindi alla preparazione:
  1. Iniziare questo piatto preparando tutti gli ingredienti che serviranno. Sono molti, quindi, meglio averli a portata di mano al momento opportuno.

    Questo è il tagliere degli ingredienti per realizzare questo semplicissimo piatto.

  2. Fare un trito fitto degli aromi, mescolando le foglie di salvia, il ramerino e la maggiorana. Potete anche modificare le quantità privilegiando ciò che vi piace di più.

  3. Paccheri baccalà pinoli ed uvetta

    Anche il baccalà va stracciato con le mani in modo da sfilarlo un pò, ma va bene anche se lo volete tagliare con il coltello.

    Mettere la casseruola con l’acqua per cuocere i paccheri. Quando bolle attenzione al sale che mettete, meglio stare un pò indietro perchè il baccalà è bello sapido.

  4. Proseguire, aggiungendo allo scalogno, anche l’uvetta strizzata dall’acqua ed i pinoli, mescolare il composto per amalgamare. A questo punto aggiungere anche il baccalà stracciato.

  5. Bagnare il composto con il vino, far evaporare ed abbassare la fiamma, far cuocere gli ingredienti.

  6. Paccheri baccalà pinoli ed uvetta

    Far finire la cottura dei paccheri nella padella, aggiungendo un pò di acqua della loro cottura, smuovere spesso e far ritirare.

    A cottura ultimata aggiungere il trito di aromi. Risaltare. Il piatto è realizzato.

  7. Paccheri baccalà pinoli ed uvetta

    Concludere, così, la ricetta servendo la pasta calda, con un filo di olio evo.


Il tocco della cheffa per i paccheri baccalà pinoli ed uvetta

Abbinate questo piatto ad un buon vino bianco secco. Un Muller Thurgau andrà benissimo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.