Blog di lacheffamiranda

Pesto di foglie di sedano

Il pesto di foglie di sedano nasce dalla voglia di riciclare tutte le parti di questa verdura nobile. Il sedano può essere usato in molte preparazioni sia cotte che include.

Si abbina bene a olive e capperi ed acciughe ma anche alle uova. Anche alle mele ed al pesce grasso.
Se ne può ricavare anche un sale chiamato sale di sedano facendolo essiccare e poi frullandolo.

È anche uno dei componenti del soffritto insieme a carota e cipolla. Purtroppo, non sempre, le foglie vengono utilizzate. Si possono usare per fare del brodo vegetale o anche del brodo di carne.

In realtà il loro sapore fresco ne fa un ottimo ingrediente per realizzare un pesto crudo, mischiato con la frutta secca. Io lo preferisco senza aglio ma, se messo con moderazione, ci può stare benissimo anche l’aglio.
Qui lascio il link che riporta ad una ricetta sfiziosa di pasta con il pesto di sedano.

Pesto di foglie di sedano
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni+8
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Occorrono pochi ingredienti per preparare questo ottimo pesto.
  • 60 gsedano (Solo foglie)
  • 30 golio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale fino

Pentole e coccini

Preparazione e cottura del pesto di foglie di sedano

  1. Iniziare la ricetta togliendo alle coste di sedano la parte delle foglie. Queste devono essere belle verdi, non appassite, non sciupate. Lavarle ed asciugarle.

  2. Proseguire scegliendo la frutta secca da utilizzare in questa ricetta.

    Io ho optato per le mandorle sbucciate perché hanno un sapore più delicato di altri frutti. Pesarle.

  3. Pesto di foglie di sedano

    A questo punto non resta che inserire all’interno del frullatore/mixer entrambi gli ingredienti.

    Aggiungere poco olio ed iniziare a frullare fino ad ottenere una grana della corposità che vi è gradita.

  4. Pesto di foglie di sedano

    Togliere, a conclusione della preparazione, il trito dal frullatore e metterlo in un contenitore. Coprirlo con olio.

    Ci sono vari modi di conservazione del pesto, scopriteli a fondo pagina.

il suggerimento non richiesto per fare il pesto di foglie di sedano

Il pesto si può conservare in frigo, coperto di olio, per due giorni circa.

Io consiglio sempre di non aggiungere al pesto il formaggio, se non viene utilizzato subito.

Molto meglio aggiungerlo da fresco, quando lo userete per una preparazione.

Il pesto si può anche congelare, in questo caso la sua durata sarà maggiore. Anche in questo caso consiglio di non aggiungere formaggio ma metterlo quando userete il pesto dopo averlo scongelato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.