Castagnaccio alla Toscana classico

L’autunno è il periodo della farina di castagne, il castagnaccio alla Toscana classico è preparato con questa delizia, addizionato con frutta secca e rosmarino.

In passato, sull’Appennino Tosco Emiliano e anche in Liguria, le castagne e tutti i suoi derivati erano fonte di sostentamento principale per le persone più povere. Infatti questo frutto è molto sostanzioso.

Per ottenere la farina, ancora oggi le castagne vengono fatte essiccare e quindi ridotte in polvere con la macinatura. Nelle pasticcerie si preparano delizie dolci quali il Mont blanc o i marron glacé ma, è nelle case contadine da ricercare la tradizione di piatti antichi e poveri.

Dal castagnaccio alla pattona, dai necci alle crespelle, dalle trofie alle minestre, un universo di piatti rustici, semplici, delle nostre tradizioni regionali. Tutti con un sapore straordinario, abbinati con altri ingredienti, a loro volta rustici quali la ricotta o la frutta secca.

Altre ricette con questo super food:

Castagnaccio alla Toscana classico
Dolce della tradizione con farina di castagne
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

350 g farina di castagne
50 g uvetta
50 g pinoli
1 pizzico sale fino
50 g noci
2 rametti rosmarino
7 cucchiai da tavola olio extravergine d’oliva
3 bicchieri acqua
2 cucchiai olio extravergine d’oliva (per scaldare il rosmarino)
196,58 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 196,58 (Kcal)
  • Carboidrati 26,59 (g) di cui Zuccheri 8,95 (g)
  • Proteine 3,50 (g)
  • Grassi 8,46 (g) di cui saturi 0,37 (g)di cui insaturi 2,65 (g)
  • Fibre 5,38 (g)
  • Sodio 43,58 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 90 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Passaggi

Come realizzare il castagnaccio alla Toscana classico

Panoramica degli ingredienti necessari alla ricetta

In una ciotola mescolare la farina, dopo averla setacciata, con un pizzico di sale.

Adesso aggiungere i bicchieri di acqua cucchiai di olio alla farina e mescolare per rendere omogeneo il composto.

In una padella parte soffriggere leggermente gli aghi di rosmarino in poco olio, quindi, versare tutto all’interno della teglia di cottura del castagnaccio.

Adesso versare nella teglia preparata il contenuto liquido.

Cospargere la superficie con la frutta secca, l’uvetta e del rosmarino fresco.

Mettere in forno ventilato già caldo a 180° per circa 30 minuti, la superficie diventerà leggermente crepata. Non deve seccare.

Lasciare riposare il castagnaccio fuori dal forno prima di tagliare. L’interno deve risultare cotto ma umido.

Consigli per accompagnare il castagnaccio alla Toscana classico

Questo dolce rustico può essere accompagnato da panna montata, ricotta o, più semplicemente, gustato al naturale. Potete accompagnarlo con un bicchierino di vin santo o rum.

NOTA: Gli accessori di cucina che ho linkato sono quelli che uso normalmente nella mia cucina, sono indispensabili aiutanti che riescono a velocizzare ogni gesto, garantendo la tua  sicurezza e l’idoneità per il loro uso. Lavabili facilmente anche in lavastoviglie.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.