Blog di lacheffamiranda

Confettura con pesche tabacchiere

Ecco che arriva l’estate, i nostri alberi da frutto si riempiono di dolcezze calde di sole e piene di sapore; il risultato è questa confettura con pesche tabacchiere.

A me la dispensa è sempre piaciuta, l’idea di poter imprigionare i profumi ed i sapori di una stagione e poterli gustare dopo mesi, in un’altra stagione magari fredda, è sempre stato uno stimolo fantastico per dedicarmi alla preparazione di prodotti da conservazione.

Adoro, in febbraio o dicembre, spalmare le fette di pane con un leggero strato di burro e una marmellata che sa ancora di sole e racchiude in sé stessa tutto il calore dell’estate.

Allo stesso modo adoro regalare, in belle confezioni alle persone care, preparazioni che faccio in estate. Penso che sia uno dei regali più graditi da chi apprezza le lavorazioni artigianali, è un regalo personale ed un gesto di amore nei confronti delle persone a cui viene donato.

Informazioni sulla pesca tabacchiera o saturnina.

Altre confetture semplici e buone:

Confettura con pesche tabacchiere
Spalmata su pane imburrato una vera bontà
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti per 7 vasetti da 250g, 3 da 500g ed 2 da 125g

3.300 kg pesche (Tabacchiere o Saturnine)
1.500 kg zucchero
150 g limone (Succo e scorza)

Strumenti necessari alla preparazione della confettura con pesche tabacchiere

Casseruola Lagostina
Spargifiamma
Colino
Vasetti

Passaggi

Come preparare un’ottima confettura con pesche tabacchiere

Se avete la possibilità di reperire delle pesche coltivate da qualcuno che conoscete, meglio, altrimenti acquistatele in qualsiasi mercato o supermercato che frequentate.

Pesche tabacchiere del mio albero

Dopo l’inevitabile passaggio di pulizia togliendo i noccioli ed eventuali impurità, tagliarle a pezzi, metterle in una casseruola insieme allo zucchero previsto, al succo di limone e alla scorsa e lasciare in infusione almeno per un paio di ore.

In questo periodo, durante il quale le pesche devono stare in infusione, girare abbastanza spesso servendovi di un mestolo o un lecca pentole. Vedrete che lo zucchero diventerà liquido, mescolandosi con il succo che le pesche tireranno fuori.

Passato il tempo previsto di macerazione mettere la casseruola, protetta dallo spargi fiamma, sul fuoco bassa. Iniziare la cottura schiumando in superficie, se necessario.

Dopo circa 20 minuti di cottura spegnere la fiamma e far leggermente intiepidire, quindi, usando un frullatore ad immersione. Realizzare una purea dove anche le bucce verranno triturate completamente.
Riposizionare la marmellata sulla fiamma sempre bassa con lo spargi fiamma e far addensare per circa 30 minuti o comunque verificatelo a seconda della liquidità che a voi piace.

Mettere nei vasetti sterilizzati in precedenza, io li metto in forno a 100° per circa 40 minuti, mettere i coperchi sterili e capovolgere per una decina di minuti. Passato il tempo rigirare i barattoli e aspettare, quindi, il sottovuoto.

La confettura di pesche è pronta, mettetela nella vostra dispensa per almeno 15 giorni, dopo questo tempo sarà pronta per essere consumata.

Usatela per le vostre colazioni o anche per insaporire un pane in cassetta molto semplice da realizzare ed anche molto buono.

Questa marmellata sta bene anche in compagnia di carne di maiale o formaggi stagionati.

Confettura con pesche tabacchiere
Provatela per colazione ma anche sui formaggi

NOTA: Gli accessori di cucina che ho linkato sono quelli che uso normalmente nella mia cucina, sono indispensabili aiutanti che riescono a velocizzare ogni gesto, garantendo la tua  sicurezza e l’idoneità per il loro uso. Lavabili facilmente anche in lavastoviglie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.