Blog di lacheffamiranda

Finto sushi al tacchino

Come nasce l’idea di fare un finto sushi al tacchino? Ebbene, da una serata passata al ristorante giapponese per una cena e, la sera dopo, aver davanti agli occhi delle fette di tacchino che, diciamolo, alla vista non sono poi così appetitose.

La ricetta si è, quindi, formata nella mia testa.

Aprire il frigo, dare uno sguardo in giro sui ripiani e decidere di preparare un rotolo con ogni fetta e aggiunta di ingredienti vari.

Il rotolo si è trasformato in ricetta un pò fusion quando, tagliandolo, mi sono resa conto che somigliavano, nella forma, a qualcosa che avevo mangiato la sera precedente.

Ecco, nasce così il mio sushi all’italiana, il finto sushi al tacchino!

Scheda di approfondimento sul tacchino.

Una ricetta sfiziosa:

Finto sushi al tacchino
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaFusion
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Lista per il finto sushi al tacchino

350 g fesa di tacchino (A fette)
100 g spalla arrosto di maiale
60 g pomodori secchi
30 g lardo (Tagliato finissimo)
25 g scalogno
15 g olio extravergine d’oliva
4 cucchiai da tavola semi di sesamo (Misti)
3 cucchiai granella di pistacchi
2 pizzichi sale fino
2 spicchi aglio
1 q.b. salsa di soia
1 q.b. aromi per arrosto (Rosmarino e salvia freschi)
659,11 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 659,11 (Kcal)
  • Carboidrati 20,23 (g) di cui Zuccheri 12,40 (g)
  • Proteine 55,77 (g)
  • Grassi 41,66 (g) di cui saturi 7,10 (g)di cui insaturi 13,25 (g)
  • Fibre 4,61 (g)
  • Sodio 542,50 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 260 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti per cuocere il falso sushi al tacchino

Batticarne
Tegame Agnelli

Passaggi

Come preparare il falso sushi al tacchino

Prima di batterli metterli tra fogli di pellicola

Iniziare la ricetta ponendo le fette di tacchino tra due fogli di pellicola alimentare.

Questo servirà per poterle battere, per assottigliarne lo spessore, con un batticarne.

usando un batticarne assottigliare le fette di fesa

Adesso, con un batticarne, dare dei colpi sulle fette di carne fino ad ottenere lo spessore desiderato.

Finto sushi al tacchino
Posizionare il lardo su ogni fetta

Togliere, quindi, le fette dalla pellicola e iniziare a riempirle per fare dei rolls.

Proseguire con lo stendere le fette sottilissime di lardo, una per ogni involtino.

Il lardo serve per mantenere idratato il tacchino, la cui carne è magra e può risultare, a fine cottura, spesso asciutta.

Mettere le fette di spalla arrosto

Continuare stendendo una fetta di spalla sopra al lardo.

La spalla è un affettato non insaccato, molto magro rispetto al prosciutto. Questa è cotta arrosto con trito di rosmarino, molto aromatica.

Finto sushi al tacchino
Aggiungere fettine di scalogno affettato sottile

Poi aggiungere lo scalogno tagliato sottilmente.

Questo, darà una nota croccante ma anche un pò dolce.

Sciacquare i pomodori e metterli sulle fette

Allo stesso modo disporre i pomodori secchi, precedentemente lavati e strizzati, sulla carne così imbottita.

Formare dei rotoli e chiudere con stuzzicadenti

Proseguire formando dei rotoli, come dei grossi sigari, arrotolando la carne su se stessa e facendo attenzione a mantenere tutto il ripieno all’interno.

Chiudere i rolls con uno stuzzicadenti per evitare che si aprano in cottura.

Mettere in teglia con olio caldo, rosmarino, salvia ed aglio

La fase di cottura prevede di mettere in una padella l’olio e gli aromi previsti.

Far rilasciare gli oli essenziali alle erbe aromatiche facendole scaldare nell’olio caldo, quindi, mettere gli involtini in padella per procedere alla rosolatura.

Cuocere lentamente se serve aggiungere acqua.

Far rosolare i pezzi su tutti i lati, devono rosolare e non bruciacchiare, così aggiungere un pò di liquido per aiutare la cottura.

Lasciare a riposo un attimo e poi fare delle fette bon troppo sottili

Quando gli involtini saranno pronti toglierli dalla padella e lasciarli riposare 5′. In questo modo potrete tagliarli più facilmente.

Adesso, fare dei tagli modello sushi, dai rotoli di tacchino, dopo aver rimosso lo stuzzicadenti.

Qualche pezzo, sul lato taglio, riempirlo con il pistacchio

Alcuni di questi potrete passarli, dalla parte del ripieno, nella granella al pistacchio.

Qualche pezzo passarlo, lato carne, sui semi di sesamo

Alcuni passarli nel mix di semi di sesamo, dalla parte della “pelle”.

Altri ancora passateli nel sesamo nero, per avere una diversità cromatica carina da vedere all’interno del piatto.

Finto sushi al tacchino
Posizionare in u piatto, misti, e servire

Comporre il piatto con i vari tipi di sushi all’italiana, creando un contrasto di colori al colpo d’occhio.

Sushi finto al tacchino
Portare in tavola con salsa di soia

Servire con salsa di soia, proprio come il sushi.

Questa salsa con il suo sapore sapido si accompagna perfettamente a questa pietanza. Provare per credere!

Finto sushi al tacchino
Servire con salsa alla soia

Vi è piaciuta questa ricetta?

Iscrivetevi al blog e seguitemi sui maggiori social.

Vi aspetto per condividere deliziose ricette facili come questa.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.