Minestra di finocchi e prezzemolo

Questo straordinario ortaggio ci viene a trovare nel tardo autunno e si ferma nelle nostre case fino a primavera inoltrata, Maggio. Perciò questa minestra di finocchi e prezzemolo è perfetta da cucinare.

Questo è il periodo dei finocchi quelli buoni, di stagione. A me piace il loro profumo leggermente dolciastro ma anche fresco, e poi la croccantezza di questa verdura è unica.

Questa ricetta che sto per proporvi è quella che faccio sempre quando voglio cambiare un pò dalle solite minestre. E’ una preparazione leggera, facile e velocissima e vedrete che soddisferà il vostro palato e anche il vostro portafogli.

Questa ricetta, infatti, ha anche il pregio di avere un costo contenutissimo come preparazione, pochi ingredienti, onesti e buoni.


Altre proposte di minestre:

Minestra di finocchi e prezzemolo
Calda e fumosa questa minestra di finocchi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaVegetariana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

Procuratevi gli ingredienti che serviranno, per esempio stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.

400 g finocchi
5 g aglio
10 g prezzemolo tritato
15 g olio extravergine d’oliva
20 cubetti crostini di pane
1 mazzetto aromi per arrosto (Rosmarino origano e timo)
2 pizzichi sale fino
1 l brodo vegetale

71,13 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 71,13 (Kcal)
  • Carboidrati 5,27 (g) di cui Zuccheri 1,76 (g)
  • Proteine 1,90 (g)
  • Grassi 4,44 (g) di cui saturi 0,77 (g)di cui insaturi 0,61 (g)
  • Fibre 2,56 (g)
  • Sodio 254,70 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 195 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Tegami e tegamini per la minestra di finocchi e prezzemolo

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed avere tutto a portata di mano è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.

Casseruola
Mestolo

Preparazione e cottura

Come cucinare la minestra di finocchi e prezzemolo

Questa minestra si presta davvero ad essere corredata da crostini belli croccanti quindi vediamo come procedere.

Scegliere un bel ciuffo di prezzemolo, togliere i gambi duri, lavarlo ed asciugarlo. Mondare gli spicchi di aglio.

Tritare il prezzemolo e l’aglio insieme. Mettere da parte.

Continuare pulendo i finocchi, sciacquarli ed affettarli sottilmente.

In una pentola di coccio, oppure in una casseruola, versare l’olio, a seguire, le fette dei finocchi, l’aglio ed il prezzemolo.
Amalgamare gli ingredienti, quindi, procedere coprendoli con abbondante acqua. Probabilmente ne servirà oltre un litro.
A questo punto potete salare, proseguire facendo prendere bollore. Far cuocere scoperta.
Dopo circa 15 minuti la minestra sarà pronta.

Fare delle fette piuttosto spesse dal pane, tagliarle a dadi grandi.
In una padella antiaderente mettere dell’olio evo, aggiungere un trito di ramerino, origano e timo o gli aromi che preferite.
Quando sarà caldo unire il pane.

Con pazienza, a fiamma bassa, fatelo rosolare bene, se serve aggiungere ancora olio, giratelo su ogni lato aiutandovi con una pinza.

Non resta che servire la minestra nei piatti fondi e aggiungere qualche pezzetto di pane.

Aggiungere un filo di olio a crudo e guarnire con i ciuffetti crudi dei finocchi.

Questo piatto di minestra ai finocchi è una ricetta leggera adatta anche a chi segue una dieta ipocalorica e a chi è vegetariano. Chi lo gradisce può anche aggiungere del formaggio.

Il tocco della cheffa per la minestra di finocchi e prezzemolo

In questa ricetta potete far uso anche di un paio di spezie che possono regalarle un sapore insolito ma piacevole.

Sto parlando del cumino dei prati, che adesso potete reperire anche nei supermercati e che è anche chiamato carvi. da non confondere con il cumino comune.

Oppure, più semplicemente, dei semi di finocchio anche loro di facile reperibilità.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.