Blog di lacheffamiranda

Pesto al finocchietto con mandorle

In questo periodo di disponibilità e ricchezza di verdure di stagione, faccio incetta di ciò che mi permette di preparare salse che poi, una volta ben conservate, mi faranno assaggiare l’estate anche in periodi meno propizi; è il caso del pesto al finocchietto con mandorle.

Questo aroma, con il suo profumo porta subito nel sud dell’Italia dove nasce spontaneo e, per questo, viene chiamato selvatico.

Quale nome è più poetico, e fa vivere immagini di vento e macchia mediterranea a picco sul mare, tra folate di sabbia e sapore di salsedine? Da sempre, l’immagine che mi evoca annusare il finocchietto.

Il mio non cresce a picco sul mare, purtroppo, per questo sono certa che alcune delle sue preziose componenti mi sono negate. Ad ogni mia vacanza in Sicilia, ne raccolgo sempre tanto che poi congelo… ma anche qua lascio sicuramente qualcosa per strada.

Informazioni nutrizionali sul finocchietto.

Alcuni dei miei pesti preferiti:

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni1 vasetto da 250 g
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti

100 ml olio extravergine d’oliva
30 g finocchietto selvatico (solo foglie)
25 g mandorle pelate
15 g capperi sotto sale (dissalati)
2 q.b. pepe
1 spicchio aglio
1 pizzico sale fino
969,38 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 969,38 (Kcal)
  • Carboidrati 3,94 (g) di cui Zuccheri 1,61 (g)
  • Proteine 6,54 (g)
  • Grassi 106,89 (g) di cui saturi 13,36 (g)di cui insaturi 0,04 (g)
  • Fibre 4,16 (g)
  • Sodio 432,18 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti per il pesto al finocchietto con mandorle

Mixer Moulinex
Contenitore
Vasetto

Passaggi

Come preparare il pesto al finocchietto con mandorle

Ingredienti necessari per questa ricetta

Una piccola panoramica degli ingredienti che sono davvero pochi, io li preparo già pesati e puliti così da poter utilizzare subito.

Pesto al finocchietto con mandorle
Asciugare bene le foglie del finocchietto e tagliare

Asciugare le foglie del finocchietto che trattengono molta acqua.

Togliere l’anima all’aglio.

Dissalare i capperi.

Pesto al finocchietto con mandorle
Mettere gli ingredienti nel mixer senza olio

Proseguire mettendo, nel bicchiere del mixer, Il finocchietto fatto a pezzi con il coltello, le mandorle intere, lo spicchio d’aglio ed i capperi.

Aggiungere il sale e il pepe.

Dopo aver fatto il primo trito mettere l’olio e mixare di nuovo

Il primo passaggio al mixer fatelo senza aggiunta di olio, quindi, aggiungere il quantitativo di olio e azionare nuovamente il mixer per creare la crema.

La densità del taglio la potete decidere secondo i vostri gusti, più grossolana o più fine.

Se lo usate subito potete mettere nel mixer anche il formaggio parmigiano.

Pesto al finocchietto con mandorle
Se lo usate subito aggiungere anche il formaggio e coprire di olio

Concludere la preparazione trasferendo in un contenitore il pesto, se intendete usarlo subito.

Consigli

✼ Se volete congelarlo, metterlo dentro ad un vasetto in vetro sterilizzato e poi, dopo averlo coperto di olio, nel congelatore.

✼ In questa eventualità non aggiungo il formaggio, al pesto, perchè perde il suo gusto e, quindi, lo metto fresco al momento dell’uso.

Variazioni

⩷ Per dare un effetto crunch potete far tostare il pangrattato in poco olio e aggiungerlo al momento che userete il pesto.

NOTA: Gli accessori di cucina che ho linkato sono quelli che uso normalmente nella mia cucina, sono indispensabili aiutanti che riescono a velocizzare ogni gesto, garantendo la tua  sicurezza e l’idoneità per il loro uso. Lavabili facilmente anche in lavastoviglie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.