Blog di lacheffamiranda

Risotto al pesto di spinaci e castagne

Ci sono degli alimenti che mi fanno pensare all’autunno, sia per il colore che per i sapori: la zucca e le castagne sono due di questi; nella mia proposta di risotto al pesto di spinaci e castagne li ho voluti introdurre entrambi, accompagnati da foglioline tenere di spinaci freschi.

Le castagne sono davvero un super food e proprio per questo non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta dia inizio autunno. Basti pensare che l’albero, il castagno, veniva identificato come “albero del pane” per il suo potere di sfamare apportando tutti i nutrienti necessari.

Perciò le ho aggiunte in questo piatto, per la loro consistenza e per le loro proprietà.

I risotti sono una delle mie passioni culinarie,, così cremosi… li ritengo un comfort food perfetto per ogni stagione, va da sé che in inverno prediligiamo sapori più decisi, mantecature più “grasse”.

Così, con questa preparazione, voglio dare un saluto di benvenuto alla stagione d’autunno che sta arrivando.

Qui sotto altre ricette di risi e condimenti sfiziosi:

Risotto al pesto di spinaci e castagne
Sostituendo il burro ed il formaggio questo piatto diventa perfetto per la cucina vegetariana italiana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

180 g riso Carnaroli
150 g zucca gialla
70 g castagne, bollite ( 8)
30 g cipolla dorata
25 g burro
1 l brodo vegetale
1 rametto rosmarino

Per il pesto

60 g spinacini
40 g castagne, bollite
20 g olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale fino
2 cucchiai parmigiano grattugiato (facoltativo)
613,48 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 613,48 (Kcal)
  • Carboidrati 91,58 (g) di cui Zuccheri 7,02 (g)
  • Proteine 10,07 (g)
  • Grassi 21,57 (g) di cui saturi 8,49 (g)di cui insaturi 4,18 (g)
  • Fibre 9,19 (g)
  • Sodio 231,35 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 240 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti per cucinare il risotto al pesto di spinaci e castagne

Casseruola Aeternum
Padelle

Passaggi

Come preparare il risotto al pesto di spinaci e castagne

Occorre fare delle azioni preliminari: lessare le castagne in abbondante acqua con aggiunta di qualche seme di finocchio e sale, quindi sbucciarle tenerne circa otto per il completamento del piatto.

Le altre vanno aggiunte alle foglie di spinaci per fare il pesto.

Sbucciare la fetta di zucca e tagliarla a dadi regolari medio grandi, quindi, in un padellino sciogliere una noce di burro e metterci la zucca e iniziare a cuocere.

Per velocizzare la cottura potete aggiungere acqua o brodo e, per insaporire la zucca, un rametto di rosmarino.

Allo stesso modo iniziate a dedicarvi al risotto. Tagliare sottilmente la cipolla e metterla a stufare in poco olio.

Quando sarà diventata trasparente aggiungere il riso e far tostare per circa due minuti sempre girando con un mestolo di legno.

Portare avanti la cottura del riso con il brodo vegetale, aggiungendolo poco alla volta, lasciando che il risotto lo assorba.

Preparare il pesto di spinaci mettendo nel bicchiere del mixer le foglioline fresche e le castagne lessate. Lasciatene da parte otto pezzi per guarnire il piatto.

Aggiungere olio sale pepe, quindi, azionare il mix e creare una salsa morbida dal bel colore verde brillante.

Mentre la cottura del riso continua passare a trattare le castagne lessate che abbiamo lasciate per guarnire il piatto.

Sciogliere una noce di burro in un padellino e mettere le castagne a rosolare prenderanno un colore leggermente dorato ed un sapore straordinario.

A fine cottura del riso toglierlo dal fuoco ed amalgamarlo con il pesto senza aggiunta di grassi (se volete potete aggiungere un cucchiaio di formaggio grana).

Mantecare con un mestolo di legno girando energicamente il riso, quindi, lasciarlo riposare per un paio di minuti prima di servire.

Adesso potete trasferire il riso nei piatti di portata e guarnirlo in superficie con i cubetti di zucca, le castagne, e qualche fogliolina fresca di spinacio.

Io ho aggiunto in questo passaggio il parmigiano grattugiato.

Caro lettore spero che questa ricetta ti abbia portato in autunno, nei boschi dai colori pastello; è un ottimo comfort food, perfetto per iniziare questa stagione.

Iscriviti blog e cercami sui canali social per seguire ancora ricette facili e deliziose proprio come questa!! Ti aspetto, a presto!

NOTA: Gli accessori di cucina che ho linkato sono quelli che uso normalmente nella mia cucina, sono indispensabili aiutanti che riescono a velocizzare ogni gesto, garantendo la tua  sicurezza e l’idoneità per il loro uso. Lavabili facilmente anche in lavastoviglie.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.