Risotto con radicchio rosso e nocciole

Un piatto classico della cucina italiana e veneta in particolare, questo risotto con radicchio rosso e nocciole.
Questo strepitoso ingrediente, che è il radicchio tardivo di Treviso, si presta a molte preparazioni e quella più conosciuta è senza dubbio il risotto.

Ricco di elementi utili al nostro organismo, con un discreto quantitativo di acqua al suo interno, diventa prezioso per il benessere nostro e del nostro intestino.

Ne esistono tante varietà viene coltivato in numerose città Italiane. Credo che il più conosciuto, almeno per me, sia quello trevigiano che copre gran parte delle stagioni, anche con il tipo precoce.
Si sposa con formaggi, uova, pesce, carni ed insalate varie. Si può cuocere grigliato, brasato, saltato in padella, oppure crudo in insalata.
Mixato con i suoi omonimi delle varietà più disparate e dalle cromie più varie. Si possono fare tortini e sformati. Insomma elemento poliedrico, sempre speciale. L’abbinamento con le nocciole tostate è uno dei tanti da sperimentare.

NOTA BOMBA
prova anche il mio risotto con cime di rapa e taleggio

Altre ricette con protagonista il radicchio rosso:

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura16 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.

320 g riso
35 g burro
30 g scalogno
300 g radicchio rosso di Treviso IGP, tardivo
100 g taleggio
40 g nocciole tostate
1 l brodo vegetale
15 g sale
6 g rosmarino
50 ml vino bianco

526,08 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 526,08 (Kcal)
  • Carboidrati 70,48 (g) di cui Zuccheri 2,64 (g)
  • Proteine 13,01 (g)
  • Grassi 20,51 (g) di cui saturi 9,85 (g)di cui insaturi 8,48 (g)
  • Fibre 2,92 (g)
  • Sodio 1.772,63 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.

Casseruola
Padella
Pentolino

Preparazione

Pulire i cesti di radicchio dalle parti sciupate e lavarle in abbondante acqua e, successivamente, ridurre a tocchi.

Iniziare la preparazione tagliando a cubetti il taleggio dopo aver ripulito dalla buccia.

Tritare finemente gli aghi di rosmarino e anche la cipolla o lo scalogno.

Far tostare le nocciole in una padellina antiaderente o in forno, quando la buccia diventa scura strofinarle dentro ad un panno per toglierla. Tagliare grossolanamente.

Come cucinare il risotto con radicchio rosso e nocciole

Preparare la padella con olio e appena quest’ultimo sarà caldo aggiungere il radicchio. Salare.

Continuare la cottura coperto, le foglie assumeranno un colore più scuro e appassiranno.

Risotto con radicchio rosso e nocciole
Mettere in padella con olio caldo, salare e coprire

Far sciogliere il burro in una casseruola e far stufare la cipolla o lo scalogno.

Iniziare la riparazione del risotto facendo stufare la cipolla

Quando la vettura sarà diventata trasparente fare tostare il riso circa due minuti, quindi, aggiungere il vino bianco, far evaporare bene la parte alcolica. Iniziare ad aggiungere il brodo vegetale per completare la cottura.

Risotto con radicchio rosso e nocciole
Tostare il riso per circa due minuti iniziare ad aggiungere il brodo vegetale

Appena il riso sarà aggiunto a metà cottura sarà possibile aggiungere i pezzi di radicchio cotto precedentemente. Mescolare e continuare la cottura.

A metà cottura del riso aggiungere il radicchio cotto

Appena il riso giunge a cottura spegnere la fiamma, per fare la mantecatura utilizzare il taleggio. Con un mestolo di legno girare energeticamente per amalgamare e far sciogliere il formaggio, quindi, coprire con un coperchio per due minuti.

Risotto con radicchio rosso e nocciole
A fuoco spento mantecare con il taleggio

Servire questo primo piatto di risotto con nocciole tritate e il trito di aghi di rosmarino fresco. Una leggera macinata di pepe.

Risotto con radicchio rosso e nocciole
Servire il risotto con nocciole tritate, il rosmarino tritato e, a piacere, pepe nero

Variazioni per il risotto con radicchio rosso e nocciole

Inoltre questo piatto di risotto con radicchio rosso e nocciole potete anche modificarlo cambiando il tipo di formaggio.

Se vi piace un sapore più deciso vi consiglio di provarlo con la crema di castelmagno che si sposa benissimo con la presenza delle nocciole.

NOTA: Gli accessori di cucina che ho linkato sono quelli che uso normalmente nella mia cucina, sono indispensabili aiutanti che riescono a velocizzare ogni gesto, garantendo la tua  sicurezza e l’idoneità per il loro uso. Lavabili facilmente anche in lavastoviglie.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.