Blog di lacheffamiranda

Strudel salato ricotta e fave

Questo strudel salato ricotta e fave è nato una sera che davvero non avevo idea di cosa cucinare.
Però il frigo è sempre fonte di ispirazione, specialmente se dai un’occhiata alle scadenze.
Il formaggio molle doveva essere consumato per forza, i baccelli erano lì da sabato e stavano perdendo il loro smalto.
Ed ecco, l’idea.
La ricotta è di pecora, le fave si accompagnano meravigliosamente al pecorino e, quindi, prende forma l’idea della pasta sfoglia. Evviva chi l’ha inventata. La sfoglia salva cena.
Inoltre ho scoperto questa forma, non tipicamente rotonda, che mi piace un sacco ed allora eccola qua.

Ecco di seguito il mio procedimento per realizzare lo strudel salato ricotta e fave ed, a fondo pagina, anche i miei suggerimenti.

NOTA BOMBA chi ha provato questo piatto ha anche visto la mia ricetta di strudel salato salsiccia e carciofi.

Strudel salato ricotta e fave
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
187,69 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 187,69 (Kcal)
  • Carboidrati 8,39 (g) di cui Zuccheri 4,17 (g)
  • Proteine 9,05 (g)
  • Grassi 13,29 (g) di cui saturi 6,73 (g)di cui insaturi 1,98 (g)
  • Fibre 1,74 (g)
  • Sodio 1.373,25 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 160 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 180 gporri
  • 70 gcipolla bianca
  • 110 gfave (sbollentate e sgusciate)
  • 300 gricotta di pecora
  • 75 gpecorino sardo
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 10 gsale
  • 3 gsesamo (q.b. tipo nero)

Tegami e tegamini

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.

Preparazione e cottura

-Procediamo quindi alla preparazione dello strudel salato ricotta e fave.
  1. Iniziare facendo pulizia, lavaggio ed affettatura dei porri e della cipolla.

    Procedere mettendoli a stufare in una padella con olio evo. Far cuocere piano senza abbrustolire.

    Se serve aggiungere poca acqua.

  2. Sbollentare il acqua salata i baccelli privati della buccia esterna. Dopo la cottura passarli sotto acqua fredda corrente o in un contenitore per il ghiaccio.

    Manterranno il loro bel colore vivido e potrete privarli della buccia con estrema facilità.

  3. In un contenitore mettere la ricotta che avrete scolato per almeno 30′.

    La ricotta tende a perdere il suo siero per molto tempo ed abbiamo bisogno di un prodotto il più “asciutto” possibile per non bagnare eccessivamente la sfoglia.

    Aggiungere anche le fave sgusciate e mischiate.

  4. Passate ad affettare il pecorino sardo in modo sottile, questo prodotto conferirà un pò di sprint al preparato che, altrimenti, potrebbe risultare prevalentemente dolce.

  5. Strudel salato ricotta e fave

    A questo punto distendere la pasta sfoglia e bucherellare con una forchetta.

    Cospargere al centro il composto di porri e cipolla. Lasciate libero il contorno di pasta.

  6. Strudel salato ricotta e fave

    Proseguire mettendo sopra ai porri la mistura di ricotta e fave. Stendetela in modo uniforme. Anche in questo caso lasciate spazio intorno.

  7. Quindi, a completamento, coprite il tutto con il pecorino sardo.

  8. Strudel salato ricotta e fave

    Tagliare un paio di strisce di pasta che avanzeranno dalle parti. Serviranno per guarnire.

    Chiudere su se stessi i lembi di pasta a formare uno strudel. Premere sulle connessioni per evitare fuoriuscite di prodotto.

    Rifinire,quindi, con i pezzetti di pasta.

  9. Continuare la preparazione cospargendo di semi di sesamo la superficie della pasta sfoglia.

  10. Strudel salato ricotta e fave

    Mettere in forno preriscaldato a200° per circa 20′.

    Questo dipenderà dal vostro forno, fate comunque dorare uniformemente la superficie.

  11. Finire sfornando la sfoglia, lasciatela riposare per 15′ in modo che i succhi si compattino.

    Tagliatela, quindi, a fette e servitela.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.