Blog di lacheffamiranda

Libri di cucina tegami e dintorni

Libri di cucina, tegami e dintorni

Perchè libri di cucina, tegami e dintorni. Perchè ho molti, moltissimi libri che trattano di cucina. Ne sono affascinata, da sempre. Dei libri in generale.. Se devo fare un regalo, regalo un libro. Se chi lo riceve è un’amante della cucina, della materia, allora il libro è di cucina. Non riesco ad entrare in una libreria ed uscire senza aver acquistato almeno un libro.

Non amo ebook o qualsiasi altra diavoleria che non mi permetta di tenere in mano un libro di carta, di annusare il profumo della carta, di sentirne il fruscio se lo fai scorrere tra le dita. Sono anziana? Probabilmente si ma non mi importa. Il libro di carta stabilisce un contatto. Sono sempre stata una lettrice accanita, leggo molto, non ho un filone preciso di preferenza, leggo. Romanzi, comici, storici, noiosi, appassionanti e gialli. Posso affermare invece che non mi piacciono gli horror. Di questo sono certa.Tutto il resto mi va bene.

Cosa scegliere per libri di cucina tegami e dintorni:

Le ricette regionali Italiane:

Per la cucina le scelte sono innumerevoli. Io vi parlerò e vi consiglierò ciò che ho a casa, che ho provato e che reputo valido per chiunque.

Molti anni fa ho comprato “Le ricette regionali italiane” edito da Solares, scritto da Anna Gosetti della Salda. E’ un libro, secondo me, molto completo. Non ho mai visto niente di così ben dettagliato. Insomma un gran bel lavoro. Ha la copertina rigida e il libro si estrae da dentro.Tratta di ricette dall’antipasto al dolce, passando per le salse, per ogni regione italiana. Molto ben diviso. E’ un libro che ha 1206 pagine, indici compresi.

Ogni cambio di regione ha una pagina con una tavola riportante il disegno dello stivale e la regione trattata. Una introduzione dedicata alla gastronomia della regione e poi si inizia con le ricette. In molte di esse c’è anche uno spazio dedicato alle note o alle varianti.

Non aspettatevi ingredienti pesati al milligrammo, ci sono ,si, le pesate ma a volte possono essere approssimative. Comunque io consiglio a tutti questo libro, è una testimonianza della varietà e armonia e diversità della cucina italiana.

Cent’erbe

Questo libro tratte, come dice il titolo, delle erbe. Edito da Nardini editore, testi a cura di Giuliana Ceccantini, Fabio Filippi, Anna Prati. E’ un libro bellissimo ed elegante che io amo per la sua copertina rigida, fiorita, e la costola in stoffa. Tratta di salute, bellezza e cucina, per vivere bene con l’aiuto delle piante. I delicati disegni delle tavole dedicate ad ogni erba che tratta tutta la pianta, come un erbario. Parla di tutta la pianta, dove nasce, come si coltiva, che parti si utilizzano. Quando si raccoglie e come si conserva.

C’è anche una piccola parte dedicata alle curiosità. Arricchito da circa 5 ricette per ogni pianta trattata. Vera bellezza, in questo libro, la parte dedicata all’uso erboristico e anche cosmetico di ogni pianta. Una rarità senza tempo. Bellissimo.

La dieta mediterranea

Questo è il libro che tutti dovremmo avere in cucina. Edito da Mondadori, scritto da Roberta Salvadori, Laura Landra e Margherita Landra. Ci sono tante, belle ricette, foto suggestive e poetiche. Corredata di una bella introduzione che parla della dieta mediterranea e dei suoi benefici. Parla dei grassi, delle proteine, di come si scelgono gli alimenti di come si cucinano. Insomma tante belle nozioni che ci saranno molto utili in cucina. Ogni ricetta ha il calcolo delle calorie per porzione. In fondo ad ogni ricetta ci sono curiosità e suggerimenti. Insomma 323 pagine, compresi indici, di bontà! Acquistatelo anche da qui.

La scienza della carne

Edito da Gribaudo e scritto da Dario Bressanini questo libro tratta della carne in forma diversa dagli altri libri. Non è un libro di ricette sulla carne ma tratta della struttura di essa e, con disegni esplicativi ci orienta nei vari tagli, nelle cotture più adatte ai vari tipi di carne. Insomma un manuale di istruzioni con la vista più importante sulla “scienza” della carne. Su come non sbagliare la cottura, insegna a capire come arrivare a “sapere” perchè un pezzo deve essere cotto in un modo piuttosto che in un’altro. Consigliatissimo. Acquistalo QUI.

La scienza delle verdure

Dello stesso autore, questo libro tratta delle verdure, di come vanno trattate, di come le cotture siano adatte a questa o quella verdura. Riesce anche a distruggere leggende che si tramandano da secoli. Tutto su base scientifica.

Anche questo un ottimo acquisto, secondo me, per avere in casa un valido supporto per il nostro sapere. Acquistatelo QUI.

La grammatica delle spezie

Questo meraviglioso libro, per chi ama il mondo delle spezie, è imperdibile. Finemente illustrato ed esaustivo nello spiegare molti dei tesori orientali. Vi si trovano abbinamenti con carni, frutti e verdure. Cliccando sul titolo potrete facilmente andare all’acquisto.

La grammatica dei sapori

Questo libro invece tratta di vari abbinamenti “ sperimentali” di unione di cibi. Non aspettatevi ricette di cucina ma troverete suggerimenti per azzardare un po’ con gli ingredienti. Io lo trovo interessante perché aiuta a buttare il cuore oltre e capire come si possono fare combinazioni di sapori.

Scuola cucina slow food, per libri di cucina, tegami e dintorni.

E poi ci sono tutti i libri esplicativi della cucina slow food che sono una manna dal cielo per chi vuole iniziare, ma anche approfondire, tutti i vari segreti di tutti gli ingredienti, dalla a alla zeta.

Io li consiglio tutti!! Hanno un prezzo abbordabile e sono ben fatti.

Il pesce, il buon fritto, verdure e legumi, pasta e sughi, paste fresche e gnocchi, frutti di mare e crostacei, pollame e animali da cortile, spuntini e stuzzichini, dolci da forno, marmellate e conserve, biscotti e piccola pasticceria, riso e cereali.

TOP DI GAMMA

1- Per me Guida alla cucina di Escoffer è il libro che ogni appassionato di cucina dovrebbe avere nella sua biblioteca. Apparentemente può risultare complicato da leggere ma vi accorgerete che non è così.

2- Come non inserire in questa mia personale lista Pinchiorri a due voci. Un libro, come un romanzo, sulla vita e la carriera di questi due straordinari personaggi proprietari dell’ Enoteca. Sono stata a cena da loro e mi è piaciuto molto il cibo ma anche l’atmosfera del palazzo cha la ospita e la presenza di Annie Feolder e Giorgio Pinchiorri.

3- Parlare di Marchesi è affrontare un mostro sacro a tutti. In questo libro, la cucina Italiana- il grande ricettario, che io trovo favoloso Marchesi rivisita i piatti della tradizione rivisti con l’occhio e l’esperienza infinita del maestro. Splendido per un regalo o per ampliare la propria libreria culinaria.

NOTA: In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.