Blog di lacheffamiranda

Zite con pesce e fagiolini

I piatti di pesce sono i miei preferiti, siano essi secondi o primi piatti. In estate li trovo anche più indicati che in inverno. Queste zite con pesce e fagiolini ne sono un’esempio.
In questa stagione si prediligono piatti leggeri che vanno d’accordo con la prova costume o con la calura implacabile.
Le nostre coste ospitano ristoranti che ci propongono piatti a base di pesce di ogni tipo. Ricette regionali che coniugano tradizione ed innovazione.

Una cosa è certa, come materia prima, il pesce, gode del massimo rispetto dei ristoratori che ci insegnano a trattarlo con delicatezza e cucinarlo in modi semplici, per salvaguardarne il sapore e le carni.
Ed è così che voglio cucinare questo piatto, utilizzando una buona materia prima e trattandola nel miglior modo possibile. L’accostamento con una verdura di stagione, secondo me, è il valore aggiunto di ogni buon piatto.
Vi invito alla mia tavola con questa ricetta.
Curiosando nel blog trovate anche la ricetta per cucinare lo scorfano in padella.

Zite con pesce e fagiolini
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
394,15 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 394,15 (Kcal)
  • Carboidrati 29,49 (g) di cui Zuccheri 1,93 (g)
  • Proteine 23,96 (g)
  • Grassi 19,44 (g) di cui saturi 3,95 (g)di cui insaturi 0,43 (g)
  • Fibre 2,72 (g)
  • Sodio 3.635,21 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 185 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Iniziate procurandovi gli ingredienti che serviranno, per esempio, stilate una lista precisa per essere sicuri di non dimenticare niente. Di seguito un piccolo aiuto.
  • 250 gmisto di pesce
  • 160 gpasta (Tipo “zite o ziti”)
  • 90 gfagiolini
  • 30 gvino bianco secco
  • 20 gpecorino romano
  • 3 gaglio fresco
  • 30 golio extravergine d’oliva
  • 15 gsale fino

Strumenti

Essere organizzati in cucina è essenziale, ci fa risparmiare tempo ed anche avere tutto a portata di mano, che è basilare. Un piccolo promemoria qui sotto.
  • Casseruola
  • Teglia Moneta
  • Pentolino

Preparazione e cottura

Procediamo quindi alla preparazione delle zite con pesce e fagiolini.
  1. Iniziare la ricetta pulendo i fagiolini , lavarli e sbollentarli in acqua salata per 4minuti.

    Procedere tagliandoli a tocchetti. Tenere da parte qualcuno intero per guarnire il piatto finito.

  2. Far rosolare in poco olio gli spicchi di aglio. Aggiungere il misto di pesce fresco e far andare qualche minuto a fuoco medio alto.

  3. A questo punto potete aggiungere il vino bianco secco. Fare evaporare bene, non deve sentirsi l’acidità del vino.

  4. Zite con pesce e fagiolini

    Completare la padella con i fagiolini tagliati, far amalgamare ed intanto mettere l’acqua per la pasta.

  5. Quando l’acqua bolle, salatela e, dopo averle spezzate, aggiungete gli ziti.

    Questo formato di pasta è ottimo, con un bel sugo rosso ma, secondo me, sta benissimo anche con i l sugo bianco.

  6. Zite con pesce e fagiolini

    Nel frattempo mettere in un padellino una noce di burro, farla schiumare, ed aggiungere i fagiolini lasciati interi. Saltarli brevemente, devono restare croccanti.

  7. Zite con pesce e fagiolini

    A circa due minuti dalla cottura completa delle zite o ziti, trasferirle nella padella con il sugo.

    Aggiungere un mezzo mestolo di acqua di cottura per aiutarle a finire di cuocere.

    Fare amalgamare bene quindi aggiungere il pecorino. Mantecare.

  8. Zite con pesce e fagiolini

    Servire gli ziti con pesce e fagiolini belle calde, guarnite con i fagiolini croccanti, un giro di olio evo ed una macinata fresca di pepe.

Il suggerimento non richiesto

Questo formato di pasta si può chiamare ziti o zite, è un formato molto particolare che va rotto prima di lessarlo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.