Risotto al caciocavallo e besciamella

Troverete gusto e tradizione in questo risotto al caciocavallo e besciamella, infatti credo che sia come un piatto prezioso, un’opera d’arte culinaria che incanta il palato e avvolge i sensi in un abbraccio di sapori insospettati.

La cremosità del caciocavallo, simbolo della ricchezza lattiero-casearia del sud, si fonde armoniosamente con il riso carnaroli, il brodo vegetale profumato, la dolcezza della cipolla e il vino bianco che dona quel tocco di eleganza e acidità. La presenza della besciamella lo rende ancora più ricco e confortevole all’assaggio, di velluto.

Questa ricetta semplice, preparata con maestria, celebra la bellezza della semplicità e l’autenticità dei sapori genuini. Chi si dedica con passione alla preparazione di questo risotto, seguendo ogni passo con cura e attenzione, sarà ricompensato dallo stupore sulle facce dei cari, degli amici e di chiunque si trovi ad assaggiarlo.

Il suo sapore ricco lo rende una scelta perfetta per una cena speciale o per deliziare i tuoi ospiti in un’occasione importante, ma è indicatissimo anche per occasioni semplici come un pranzo in famiglia. La preparazione di questo piatto è sorprendentemente semplice, basta seguire pochi passaggi e utilizzare ingredienti di alta qualità per ottenere un risultato eccellente.

Il risotto è un piatto tradizionale italiano amato anche oltre confine, infatti l’uso del riso è comune a molte civiltà in tutto il mondo.

Con il risotto al caciocavallo e besciamella porterai in tavola un piatto raffinato e gustoso, credimi, la sua bontà conquisterà anche te! Che ogni assaggio sia un viaggio nella semplicità della cucina italiana e che il banchetto abbia inizio!

Altre ricette con formaggi:

Risotto al caciocavallo e besciamella
cremoso e squisito sorprenderà i vostri ospiti
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, InvernoNatale

Ingredienti

500 ml brodo vegetale (circa)
180 g riso Carnaroli
150 g caciocavallo
50 g pecorino
40 g cipolla
50 ml vino bianco secco
20 g burro
pepe nero
sale fino

Per la besciamella

15 g burro
2 cucchiai farina
35 ml latte (1/2 bicchiere)
sale fino
noce moscata
pepe nero

939,38 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 939,38 (Kcal)
  • Carboidrati 81,00 (g) di cui Zuccheri 5,10 (g)
  • Proteine 40,33 (g)
  • Grassi 47,61 (g) di cui saturi 14,74 (g)di cui insaturi 5,80 (g)
  • Fibre 2,00 (g)
  • Sodio 3.204,42 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 190 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti per cucinare il risotto al caciocavallo e besciamella

Casseruola
Tegamino
Mestoli
Coltello

Passaggi

– Trita la cipolla finemente.

– Taglia il formaggio a strisce.

– Passa la farina per la besciamella al setaccio.

– Scalda il latte senza farlo bollire.

– Prepara il brodo vegetale se non usi quello pronto.

Come preparare il risotto al caciocavallo e besciamella

Per preparare la besciamella fai sciogliere il burro in una casseruola senza farlo colorare. Aggiungi la farina mescolando bene per non far formare grumi.

Sempre mescolando versa il latte caldo, prima solo poco poi, quando si è integrato con il roux bianco, versarlo tutto. Mescolare sempre facendo assorbire, deve arrivare a sobbollire. fallo cuocere per circa 4 minuti sempre girando a fuoco bassissimo.

Adesso può essere tolto dal fuoco e addizionato di un pizzico di noce moscata, sale e pepe.

Per iniziare il risotto fai stufare la cipolla con circa 10 grammi di burro, sale e poco brodo. fai cuocere per circa 10 minuti a fuoco basso.

Passato il tempo versa il riso e fallo tostare per circa 2 minuti sempre mescolando per non farlo attaccare. Sfuma con il vino mescolando fin quando è evaporato.

Bagna con il brodo vegetale ed inizia a cuocere il riso girando di tanto in tanto e aggiungendo brodo.

A cottura quasi ultimata aggiungi il restante burro, il pecorino grattugiato e gira per incorporare.

Unisci le fette di caciocavallo, gira per iniziare a farlo sciogliere.

Finisci di mantecare aggiungendo la besciamella, gira vigorosamente fino a farla diventare un tutt’uno con il risotto. Copri e lascia riposare 2 minuti.

Che tu sia un cuoco esperto o un principiante in cucina, preparare un buon risotto ti permetterà di portare in tavola un pezzo della tradizione culinaria italiana che conquisterà sicuramente tutti i commensali. Buon appetito!

Risotto al caciocavallo e besciamella
pregevole incontro tra formaggi e la cremosità della besciamella

Conservazione del caciocavallo

Per conservare al meglio il caciocavallo e mantenerne intatta la freschezza e il sapore, è consigliabile avvolgerlo in un canovaccio pulito leggermente inumidito con acqua salata e poi conservarlo in frigorifero, preferibilmente nella parte meno fredda del frigo dove la temperatura è più costante. Lo so, può sembrare complicato ma non lo è più di tanto.

Non va conservato in plastica sigillata, in quanto potrebbe favorire la formazione di muffe. Se noti che il formaggio ha delle parti ammuffite, è meglio tagliarle via prima di consumare il resto. Il caciocavallo può essere conservato in frigo per diverse settimane ma entro la data di scadenza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.