Spaghetti alle puntarelle e acciughe

Cosa c’è di meglio in cucina che ripercorrere ricette delle regioni Italiane? Questi spaghetti alle puntarelle e acciughe ci portano in Lazio e, strano a dirsi, anche in Veneto dove sono coltivate nella zona di Chioggia.

Questo ortaggio altro non è che il germoglio giovane e tenero della catalogna, una varietà di cicoria, quindi, sono diuretiche e anche molto leggere a livello di calorie.

Dal gusto leggermente amarognolo, eccezionalmente saporita, molto gradevole, si presta ad accompagnare carni e pesci dal gusto deciso.

Il piatto più conosciuto resta l’insalata di puntarelle tipiche della cucina romana di tradizione. Fresca e croccante, saporita. Una curiosità su questa insalata è che, lasciate in acqua fredda e ghiaccio, le puntarelle, si arricciano.

Altre ricette top di spaghetti:

Spaghetti alle puntarelle e acciughe
Servire la pasta caldissima spolverata di buccia di limone
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

200 g spaghetti
150 g puntarelle
30 g capperi sotto sale
6 filetti acciughe sott’olio
Mezzo bicchiere vino bianco secco
1 limone (Solo la buccia)
15 g olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale fino

Strumenti per cucinare gli spaghetti alle puntarelle e acciughe

Casseruola
Padella
Grattugia

Passaggi

Come cucinare gli spaghetti alle puntarelle e acciughe

Pulire delle foglie esterne della cicoria il cesto, quindi, prelevare le puntarelle che servono per la ricetta.

Tagliare le infiorescenze a striscioline regolari.

Dopo averli messi in acqua per essere dissalati strizzare i capperi e tritarli finemente.

In una padella larga mettere a scaldare l’olio e scioglierci i filetti di acciuga. Dopo che si saranno sciolte aggiungere le puntarelle sgrondate ed asciugate.

Mescolare e far cuocere per un paio di minuti, quindi, aggiungere il vino bianco secco previsto dalla ricetta.

Far sfumare il vino e aggiungere i capperi tritati.

Mescolare gli ingredienti poi procedere a grattugiare la buccia del limone, regolare di sale e pepe.

Aggiungere mezzo ramaiolo di acqua e far cuocere le puntarelle velocemente.

Alla cottura degli spaghetti scolarli e aggiungerli nella padella con il sugo.

Spadellare gli spaghetti con cura per far aderire il sugo alla pasta. Servire caldi raccogliendo il sugo dalla padella e aggiungendolo sopra agli spaghetti.

Questo è un primo piatto veramente buono, con grande gusto e molto semplice, realizzabile in poco tempo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacheffamiranda

Il web mi affascina per le opportunità di condivisione e di conoscenza che offre, mi sono buttata in questa avventura di parlare di quelle che sono le mie passioni e scrivere le ricette di casa mia che amo preparare per le persone vicine al mio cuore e alla nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.